Posted on Lascia un commento

Vi presento Silvana Mangano

Una primissima Silvana Mangano

Roma, 30 Ottobre 1948

La prima volta che il pubblico si è accorto dell’esistenza di questo « nuovo volto », è stato in occasione delle elezioni. Da un manifesto rosso, il « nuovo volto » invitava il passante a compiere il suo dovere. Se io fossi Silvana, me la prenderei con quel fotografo che ha reso la sua florida figura forte e il suo sano viso semplicemente grassottello, tentando addirittura di rovinare la sua carriera cinematografica agli inizi. Quando suggerirono il suo nome a De Santis, che cercava le mondine per il film Riso amaro, il regista, memore di quella foto, protestò: « Troppo grassa » e non ne volle sentir parlare finché… Finché Silvana, radunato tutto il suo coraggio e tutta la faccia tosta che possedeva, non si presentò chiedendo di lui: e gli disse: « Sono grassa, forse? ». De Santis l’autorizzò a citare per danni il fotografo, e convenne che era soltanto florida, una bella ragazza semplice e sana, molto adatta al ruolo. Così Silvana firmò il contratto e girò il suo primo film, sempre terrorizzata dai fotografi: la categoria non gode le sue simpatie.
Silvana è proprio una bella ragazza e le altre miss sbucate da ogni dove per fare del cinema la considerano la più temibile concorrente, perché è la più interessante. Silvana Mangano, che probabilmente abbrevierà il suo nome in Mango, (ma non ne è ancora decisa), ha studiato danza ed è appassionata ugualmente per una ventina di sport: indossa abiti molto semplici, che presumibilmente farebbero inorridire le raffinate, ma che le si adattano a meraviglia. L’unica cosa che stupisce , sentendola raccontare la sua breve storia, è che sia stata mannequin per i cappelli di una casa di mode.
« Come riuscivi a non sembrare buffa, in un compito simile? » le chiedo. « Lo ero infatti, e mi sentivo infelice. È per questo che ho smesso dopo un mese ». La guardo con stima raddoppiata: non è per niente facile che una bella ragazza ammetta di avere lacune e Silvana Mangano meriterebbe un premio proprio per la sua sincerità.

Darling

Due fotografie di una primissima Silvana Mangano, timbro Ufficio Stampa Lux, foto Meldolesi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.