La Biennale di Venezia numero cinque agosto 1951

15,00

Olembert- Barisse: Il Cinema ed i problemi dell’Europa contemporanea; Antonio Petucci: Indispensabili i Festival all’elevazione del Cinema come il Cinema all’espressione artistica dell’umanità contemporanea; Umbro Apollonio: Filippo De Pisis e la gioia della pittura; G. Francesco Malipiero: Colonna sonora; Vittorio De Sica: Fedeltà al personaggio; Georges Charensol: Condizione del Cinema; Piero Gadda Conti: Il cinema italiano sul piano internazionale; Louis Cahuvet: Fatti salienti del cinema francese; Aldo Palazzeschi: Il premio letterario a Venezia; Fernand Léger: Situation de la peinture danno le temps actuel 1951; Vetrina (opere di Calò, Dalla Zorza, Guidi, Mafai, Mandelli, Saetti); Arturo Lanocita: Un poeta della lontananza: Flaherty voce spenta; Arthur Knight: Hollywood 1951; P. M.: Senza e spiegazione del film di matematica; Marc Turfkruyer: Il Belgio paese ideale per il film internazionale; Horst G. Field: Germania, paese tra l’ieri e il domani; Jeanne Marie Herter: Il cinema svizzero; G. Setti: Schermo e musica; Roger Manvell: La recente produzione cinematografica in Gran Bretagna; Guido Aristarco: Alcune posizioni dell’odierno cinema sovietico; Germain Bazin: La mostra Toulouse-Lautrec a Parigi; Bruno Maderna: Un spetto della musica nel dopoguerra; C. C. Sculte: Il cinema svedese; La 1a mostra delle argenterie moderne a Venezia; Guido Ludovico Luzzatto: Bonnard davanti a Velazquez e Tiziano; Giulio Pacuvio: la 1a mostra della scenografia italiana; Giuseppe Calamara: I campionati europei dei bridge al Lido.

1 disponibili

Descrizione

Rivista trimestrale dell’Ente della Biennale

Elio Zorzi, direttore responsabile

Alfieri Editore Venezia

52 pagine

 

Informazioni aggiuntive

Peso 420 g
Dimensioni 25.00 × 33.00 × 0.5 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La Biennale di Venezia numero cinque agosto 1951”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.