La tragedia di Shakespeare

15,00

Gli eroi di Shakespeare rimandano unicamente a quegli aspetti o forze della natura umana che la creatività del genio trasfigura in forme sovratemporali. Da secoli sulla scena e nella mente degli uomini, avrebbero potuto essere vivi nella vita. Per questo motivo Bradley premette all’osservazione delle singole opere l’analisi dell’aspetto tragico della vita. L’inesplicabile fenomeno di un mondo in preda al tormentoso sforzo di partorire una perfezione, ma che crea, assieme ad un bene luminoso, un male che è capace di superare solo con la tortura e la distruzione di sé medesimo, tutto ciò, conclude Bradley, è tragedia.

Descrizione

Andrew Cecil Bradley

Il Saggiatore, Milano Ottobre 1964

608 pagine

Informazioni aggiuntive

Peso 700 g
Dimensioni 21 × 15.5 × 3 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La tragedia di Shakespeare”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.